Lo spot contro il bullismo. L’analisi del report di ricerca della Federico II

897

Uno spot contro il bullismo e il cyberbullismo è il nuovo progetto realizzato dal Corecom Campania in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Nola presentato lo scorso martedì 6 febbraio presso l’area Consiliare della regione Campania intitolata a Giancarlo Siani.

In quest’occasione sono stati evidenziati i dati ottenuti dal report di ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II di Napoli.

L’analisi sull’utilizzo delle tecnologie tra ragazzi è stata effettuata su un campione di giovani del Lazio, Campania e Lombardia.

I risultati hanno dimostrato che circa il 24% degli intervistati ha dichiarato di aver vissuto esperienze di bullismo e cyberbullismo.

Ciò che è stato maggiormente riscontrato dalla ricerca è il debole ruolo svolto dalle istituzioni. Infatti ciò che manca è soprattutto la prevenzione nonostante gli innumerevoli casi che continuano a perpetrarsi.

“Parliamo della ‘bit generation’ – spiega Lello Savonardo (docente del Dipartimento) – la generazione che nasce, naviga, comunica con tecnologie digitali, e il problema è che le devianze reali si trasferiscono anche nella piazza virtuale”.

Nella percezione degli intervistati, la percentuale di essere stati vittima di questi due fenomeni, bullismo e cyberbullismo, è ugualmente ripartita. “Ma mentre ci si aspetta che con i media si amplifichino certi fenomeni, il bullismo reale è molto frequente – sottolinea – non a caso i fatti di cronaca sulle baby gang stanno mettendo in evidenza quali sono i comportamenti deviati e devianti di giovani che non hanno probabilmente modelli culturali radicati e mettono in crisi il rapporto con l’altro” (fonte repubblica.napoli.it).

Sono proprio i ragazzi i protagonisti dello spot diretto da Pino Sondelli – regista e direttore responsabile dell’Accademia delle Belle Arti di Nola – con i quali si è voluto far capire cosa significa sul serio avere a che fare con il problema bullismo

Simona Barra

Simona Barra nasce a San Giorgio a Cremano 22 anni fa. Ha studiato al liceo classico Garibaldi di Napoli e ora frequenta la facoltà di Giurisprudenza presso la Federico II. Appassionata di cinema, musica, libri e sport ha iniziato quest'anno la collaborazione con il Domenicale News.