Napoli – Lipsia 1 – 3 Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

1567

Reina: Un paio di buoni interventi, poi capitola. Voto 6

Tonelli: Preso in infilata, soffre l’imprevedibilità dell’attacco ospite. Voto 5

Koulibaly: Distratto. Voto 5

Hysay: Sacrificato a sinistra, fa il compitino. Voto 6

Maggio: Macchia una prestazione dignitosa con l’errore sul loro vantaggio. Voto 5.5

Diawara: Preoccupante regressione, due suoi errori spianano la strada al Lipsia. Voto 4.5

Hamsik: Importante vederlo in campo dopo i problemi fisici accusati con la Lazio. Voto 6

Rog: Non brillante, mezzo voto in più per l’assist che regala l’illusorio vantaggio. Voto 5.5

Ounas: Leggerino, prova a mettersi in mostra, bravo a trovare la prima rete ufficiale in maglia azzurra. Voto 6.5

Zielinsky: Tenta qualche strappo dei suoi, incide poco. Voto 5.5

Callejon: Da punta centrale deve ancora studiare, non manca l’impegno. Voto 6-

Subentrati

Rui: Brutto ingresso. Voto 5

Insigne: Appare quasi svogliato. Voto 5.5

Allan: Un po’ di grinta. Voto 6

Sarri: Le dichiarazioni nel pre-partita lasciavano presagire una prestazione poco convinta.
Il Napoli gioca benino fino al vantaggio, poi subisce il ritorno dei tedeschi, favorito anche da troppi errori individuali, e da una concentrazione mai al top.

L’Europa League poteva essere un obiettivo stagionale, ma andava affrontata con tutt’altro spirito, prima che con altri giocatori.

Questa è una stagione particolare, forse unica, tutte le ‘leggi non scritte’ del calcio si annullano. La testa e le gambe sono tutte per un solo traguardo, il Napoli ha fatto ‘all-in’. È un rischio enorme, un calcolo che può rivelarsi un boomerang, ma io sono con squadra, mister e società.
E sia chiaro, se la scommessa dovesse rivelarsi non vincente: 1) non sarà colpa del non mercato invernale, 2) non sarà una stagione fallimentare.

Prima però di darla vinta al nostro famoso fatalismo, continuiamo a sostenere e crederci.

Brutto perdere, bruttissimo perdere così, ma testa e gambe siano subito rivolte al campionato.

Arbitro: Direzione sufficiente. Voto 6

Lipsia: Avversario tosto, ma, senza l’all-in, poteva essere alla nostra portata.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!