Napoli – Paris SG – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

344

Ospina: Impegnato poco, può nulla sulla rete parigina. Voto 6+

Albiol: Dirige con mestiere e coraggio la retroguardia. Voto 7

Koulibaly: Strepitoso: avere vs Neymar e Mbappe e limitarne le immense qualità tecniche e fisiche è da Top player. Alcune chiusure fanno letteralmente godere. Voto 8

Maksimovic: A tratti va in sofferenza, resta ampiamente sufficiente la sua prova. Si propone discretamente in appoggio. Voto 6+

Rui: Spinge con una certa costanza, benché non sia sempre preciso. Voto 6.5

Hamsik: Novanta minuti di abnegazione senza strafare. Voto 6.5

Allan: Rischieremmo di ripeterci: semplicemente cannibale. Voto 8

Callejon: Adoro questo professionista, il giocatore con il più alto tasso di intelligenza tattica mai visto su un campo di calcio. Guadagna il rigore del pari. Voto 7.5

Ruiz: Meno brillante e appariscente del solito, va alla conclusione senza trovare la porta. Voto 6+

Mertens: Grande lavoro per la squadra, sfiora la rete, esce esausto. Voto 7

Insigne: Va vicino al gol, prima di tirare in maniera esemplare un rigore che vale molto più di un punto! Voto 8

Subentrati:

Zielinsky: Buono il suo contributo alla causa. Voto 6+

Hysaj: Entra con la giusta cattiveria. Voto 6.5

Ounas: Fa ammonire Verratti! Voto 6+

Ancelotti: Primo tempo vibrante ed equilibrato, nel recupero la beffa.

La ripresa si apre con un Napoli devastante che cerca, vuole e ottiene il pari. Tra il Napoli e la Gloria, ancora una volta sembrava potesse esserci uno… juventino, ma dagli 11 metri Insigne è perfetto, Buffon è battuto.

Finale teso, il punto è d’oro per Partenope che lo difende a denti stretti, meno per i transalpini che attaccano senza far male.
Il pareggio su cui meno, o nulla, possiamo recriminare in questi primi 4 turni di Champions, un pareggio combattuto, vero e dal dolce sapore.

Una vera battaglia, una pagina importante della nostra storia remota, passata e recente.
Un girone che è un rebus, un raggruppamento che due mesi fa sembrava già scritto. Questi ragazzi in 15 giorni hanno fermato due volte Mbappe, Neymar e soci; ora serve l’ultimo sforzo e magari qualche risultato positivo dalle radioline! Completiamo l’opera, lo merita la squadra, lo meritano questi uomini, questi calciatori, lo merita un San Paolo che stasera è parso ringiovanito, riprendendo un vigore oramai perso.

Ora testa al campionato, con il cuore ancora palpitante per le emozioni europee che l’Azzurro ci regala!

Arbitro: Manca qualche giallo ai francesi, Verratti in primis. Il rigore c’è, dubbi per il contatto in area del Napoli tra Maksimovic e il terzino parigino. Voto 5.5

Psg: I due futuri ‘CR7 – Messi’, manca però l’elemento “squadra”.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!