SPARTA PRAGA vs NAPOLI 0:0

337

Di buono ieri sera solo il pari che ci qualifica con un turno di anticipo ai sedicesimi di Europa League. La partita di Praga ha sostanzialmente riproposto il Napoli abulico e senza verve ‘ammirato’ a (e ‘fino’ a) Berna. Le due traverse colpite dai cechi e un paio di interventi provvidenziali di Rafael, hanno evitato la debacle vissuta in terra svizzera.


Il primo tempo degli azzurri è deprimente, subiamo la maggiore convinzione e determinazione dei nostri avversari e non riusciamo ad abbozzare alcuna minima reazione. Nella ripresa un leggero miglioramento, soprattutto con l’ingresso in campo di Zapata e lo spostamento di Hamsik al centro. Nulla di trascendentale, ma guadagniamo terreno, alziamo il baricentro e soffriamo meno. La traversa colpita dai cechi nella seconda frazione, appare frutto più del caso e non figlia della supremazia dimostrata invece nei primi 45 minuti di gioco.

Pagelle:

Rafael: Il migliore in campo, due interventi sono prodigiosi, ancora incerto sulle uscite. Voto 7

Koulibaly: In sofferenza in alcuni frangenti, migliora alla distanza. Si propone in zona offensiva senza fortuna. Voto 6

Albiol: Partita ordinata. Voto 6

Britos: L’ammonizione ingiusta dopo 5 minuti sembra condizionare la sua prestazione, che nonostante l’impegno profuso, risulta essere appena sufficiente. Voto 5.5

Mesto: Partita senza infamia e senza lode. Si spinge poco, indietro regge bene. Voto 6

David Lopez: Apparso macchinoso, lento, recupera qualche pallone, ma ne perde troppi. Poco brillante. Voto 5+

Gargano: Impreciso, ma solito grande impegno. Voto 6-

Jorginho: Soffre oltremodo il ruolo scelto da Benitez per lui, ne indovina davvero poche. Voto 5

Hamsik: Gioca a sinistra, a destra senza incidere, meglio nei 15 minuti finali quando torna centrale. Voto 6-

Callejon: Buona prova di contenimento, in avanti è assente, come il Napoli. Voto 6-

Higuain: Molle. Voto 5

Subentrati:

Zapata: Impatto importante sul match, fa alzare il baricentro della squadra, appare pimpante. Voto 6.5

Ghoulam: S.V.

Benitez: Propone Jorginho alle spalle di Higuain, spostando Hamsik sugli esterni. A centrocampo sceglie la coppia dinamico-fisica formata da Gargano e David Lopez, spazio a Mesto e Britos sulle corsie. Un punto era quello che serviva, un punto è arrivato.

Arbitro: Dirige con fiscalità, usando un metro di giudizio unico. Voto 6-

Sparta Praga: Squadra combattiva e nulla più. In Svizzera si giocherà la qualificazione.

Girone: Tre vittorie, un pari e una sconfitta valgono la qualificazione con un turno di anticipo, fra 15 giorni contro il fanalino di coda, la vittoria significherà primo posto. 

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell’associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l’altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l’Azzurro!