Udinese – Napoli 0 a 1. Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

981
Reina: Due interventi semplici, il secondo all’ultimo secondo. Voto 6
Chiriches: Qualche leggerezza a cui rimedia con mestiere, annulla Perica. Voto 6+
Koulibaly: Non sbaglia praticamente nulla. Voto 6.5
Maggio: Il migliore degli azzurri, si procura il rigore della vittoria, un paio di chiusure sono determinanti. Voto 7
Hysaj: Si sacrifica sulla corsia di sinistra, spinge poco, sempre attento in fase difensiva. Voto 6.5
Hamsik: Tanta densità in mediana, poco cattivo negli inserimenti e nei contrasti. Voto 6-
Allan: Recupera tanti palloni, anche lui non sempre preciso. Voto 6+
Jorginho: Tira male il rigore, lesto e fortunato sulla ribattuta. Tanti errori anche per l’ex Hellas. Voto 6.5
Callejon: Ancora una volta è il contributo tattico a rendere sufficiente la sua prestazione. Voto 6
Mertens: Lotta ma incide poco, lezioso in qualche circostanza. Voto 6
Insigne: Più sacrificio che qualità. Voto 6
Subentrati:
Diawara: La fisicità che serviva. Voto 6
Zielinsky: Inserito sull’out sinistro, entra bene nel match. Voto 6+
Rog: La freschezza che occorreva nei minuti finali. Voto 6
Sarri: Le condizioni fisiche di Rui, costringono a dirottare Hysaj sulla sinistra, la spinta su quel versante ne risente. Albiol lascia spazio a Chiriches, per il resto al Friuli giocano i ‘titolarissimi’.
Non è un Napoli ‘splendente’ quello visto ad Udine, ma terribilmente concreto, cinico e deciso.
Era importante tornare a vincere in trasferta dopo il pari a Verona con il Chievo, missione riuscita.
Azzurri sempre attenti, hanno lasciato poco o nulla agli avversari dopo aver trovato la rete nel primo tempo.
Partenope sbanca uno dei campi storicamente a lei più ostili, e lo fa da grande squadra. Unica pecca dei 94 minuti, la conclusione troppo comoda lasciata a Barak all’ultimo respiro.
Arbitro: Rigore netto. Dirige con polso. Voto 6
Udinese: Il cambio in panchina sortisce qualche effetto, i bianconeri restano in gara fino al triplice fischio. La salvezza dovrebbe essere raggiunta senza particolari problemi.
Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell’associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l’altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l’Azzurro!