Sampdoria vs Napoli – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Ospina: Tre tiri (5 con i due vs il Milan) tre reti subite (5), mai colpevole. Con i piedi è un disastro. Voto 5.5

Koulibaly: Spaesato. Voto 5

Albiol: Sfortunato in occasione del raddoppio. Voto 5

Rui: Inguardabile. Nervoso. Voto 4

Hysaj: Almeno ci mette impegno, ma i piedi sono quelli che sono. Voto 5.5

Allan: Unico uomo. Voto 8

Zielinsky: Indecente, da sue dormite nascono le prime due reti liguri. Un pizzico meglio esterno sinistro nella ripresa. Voto 3

Diawara: Pessimo primo tempo, un pochino meglio nella ripresa. Voto 4.5

Insigne: Assente. Lo si intuisce dopo 30 secondi quando arriva molle su un pallone da spingere in porta. Voto 3

Milik: Combatte. Voto 5.5

Verdi: Troppo largo, ha tanta qualità, ma deve concretizzarla. Voto 5

Subentrati

Ounas: Dà vivacità, ma è solo un’illusione.  Giocoliere e poco altro. Voto 5.5

Mertens: Ci prova. Voto 5.5

Rog: Voto 5

Ancelotti: Hamsik e Callejon in panca, ma la sconfitta a Marassi è figlia di un Napoli mai sceso in campo, ancora alla ricerca di una sua nuova identità, soprattutto dei nuovi e ‘meno nuovi’.

Gli episodi, l’eurogol di Defrel su un assurdo contropiede concesso ai doriani, il tacco formidabile dello stabiese, la sfortuna e l’imprecisione dei nostri avanti, hanno fatto il resto, regalandoci una domenica horror.

Il mister vada avanti con le sue scelte e le sue idee, dando spazio a tutti gli elementi della rosa. La selezione sarà naturale, e potrà passare per altri momenti di difficoltà.

Arbitro: Mediocre come il Napoli di questa sera. I troppi ammoniti in una partita mai veramente iniziata sono indice di una incapacità di tenere sotto controllo la gara. Voto 5

Samp: Lato sinistro della classifica.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!