“Suoni dal Cratere”, visita spettacolo al gran cono del Vesuvio

Condividi su
Share

Tre appuntamenti speciali al Gran Cono del Vesuvio: venerdì 21 e sabato 22 settembre, con replica venerdì 28 settembre dalle 16 fino al tramonto visite guidate e spettacolo sul Vesuvio, a cura della Scabec Regione Campania in collaborazione con l’Ente Parco del Vesuvio e il Comune di Ercolano, nell’ambito delle iniziative Campania by Night.

Le passeggiate tra flora, fauna e storia del Cratere sono a cura delle guide del Presidio Permanente Vulcano Vesuvio. Partenza dei gruppi dall’ingresso di Quota Mille, dove sarà disponibile il parcheggio gratuito, dalle 16 alle 17 (ultimo ingresso consentito) con un massimo di 40 persone a gruppo. La passeggiata guidata avrà la durata di circa 30 minuti.

Alle 18 al Gran Cono, quando tutti i visitatori avranno ultimato il percorso, troveranno ad attenderli gli artisti dello spettacolo “Suoni dal Cratere”, a cura dell’associazione Perla Etnica, un mix di suoni popolari e spirituali per entrare in contatto con la natura e con le vibrazioni vulcaniche. Un repertorio che alternerà brani della tradizione campana con brani originali, supportati dagli strumenti antichi e inconsueti di Massimo D’Avanzo, dalla magia della danza e del canto di Carmen Famiglietti e dalla voce e la chitarra di Gianluca Guidone. Il concerto si potrà ascoltare seduti sui cuscini che trasformano il costone del vulcano in una naturale e suggestiva tribuna.

E’ consigliabile un abbigliamento comodo, a strati e scarpe da ginnastica o trekking.

La visita è sconsigliata a soggetti cardiopatici, a persone con problemi respiratori o motori.

La prenotazione all’evento è obbligatoria al numero 800 600 601 da fisso, 081 19737256 da mobile ed estero;

è obbligatorio comunicare la presenza di minori ai gruppi di visita.

Il costo del biglietto, che si ritira in loco, è di 12 euro, 10 euro per i possessori di Campania>artecard, gratuito per i minori di 18 anni.

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.