#TUTTIGIUPERTERRA: l’iniziativa dell’Unicef contro la strage dei bambini migranti

Condividi su
Share

Il Comitato Italiano per l’Unicef ha lanciato una campagna nazionale alla quale possono aderire tutti coloro che non sono inermi dinnanzi ai bambini che continuano a morire nel Mediterraneo, accompagnati solo dai cuori impietriti delle madri. Una campagna che invita a sdegnarsi sedendo per terra per un po’.

231559078-0532ca21-ed72-4bc9-ad65-bd238d02eb39L’iniziativa è nata dal gesto forte compiuto il 30 gennaio scorso da due squadre di calcio della serie B greca, Ael Larissa-Acharnaikos, i cui giocatori durante la partita si sono seduti per due minuti a terra per denunziare la criminale indifferenza dell’Europa di fronte alla strage quotidiana di bambini che annegano nell’Egeo.

#TUTTIGIUPERTERRA è l’invito che può essere realizzato dall’11 al 18 febbraio per svegliarci tutti davanti alle stragi e dire basta all’indifferenza dinnanzi ai tanti innocenti che fuggono da guerre e fame verso una terra promessa e finiscono in un mare di morte.

Nel 2015, oltre 800 bambini sono morti e quelli sopravvissuti vivono nei campi fra disperazione ed esclusione.

Chi crede che la vita vada rispettata e che i Bambini, TUTTI I BAMBINI, siano il futuro del Mondo – che il Mondo abbia un futuro – chi crede che l’umanità sia una, si sieda con bambini, mamme e amici per un po’ sulla nuda terra.

In uno dei tragici sbarchi a Lampedusa una madre finì in mare mentre stava dando alla luce la sua creatura e sprofondò nel fondo dell’Oceano, trascinata dal cordone ombelicale. Su una spiaggia, un bimbo a faccia in giù finiva di vivere e tutti piangemmo; ma ciò sta avvenendo ogni giorno e non ci interessano più come avviene per le morti per fame sete malattie e guerre nel Terzo Mondo: fatti di vergona. Ma se l’ordinario è morte, indignarci vuol dire ricordare che siamo nel Mondo un unico popolo di Dio, destinato a vivere insieme sull’unico Pianeta che abbiamo.

Sedetevi dunque per terra in silenzio, scattate una foto e trasmettetela all’indirizzo email del Comitato. perché l’Unicef possa considerarvi TESTIMONI DI SOLIDARIETÀ’ per i bambini che muoiono.

In Campania, i comitati provinciali si stanno già mobilitando con scuole, istituzioni e forze sociali, in nome di una fratellanza dimenticata e di un’accoglienza non ancora compresa.

Fatelo per i vostri figli genetici che domani, lo vogliate o no, dovranno convivere con tutti i bambini del Mondo, in pace o in guerra, dipenderà da voi.

Per ulteriori informazioni e per inviare le foto scattate rivolgersi alla sede regionale Unicef ed alle sedi provinciali di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno.

Il Presidente del Comitato UNICEF Campania
dott.ssa Margherita Dini Ciacci 
Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.