Di vita e frammenti – Anna Iaccarino

Condividi su

di Christian Sanna

Di Anna Iaccarino scrittrice/poetessa resta sospesa nell’aria una scia di bellezza, un odore di spirituale incenso mischiato alla carnale tuberosa, il suono di un’arpa celtica che è richiamo per gli Angeli. Già in “Passi in cammino di parole” e ne “Il tempo di noi” si intravedeva quella disinvoltura figlia di maestria con cui l’autrice intrecciava poesia e prosa, i versi col racconto e versava nei calici vuoti dei lettori il nettare di un’autenticità dell’anima proiettata alla speranza, alla coltivazione di valori e sentimenti.
“Di vita e frammenti” c’è un dipinto in copertina di panni agitati dal vento stesi nel cielo a vegliare sopra una casa nella prateria; il tormento di un’anima che ricerca costantemente il senso della vita, il suo desiderio di serenità o comunque di una “normalità” lontana dai canoni più classici.
Con uno stile elegante ed una scrittura fluida ed accattivante, l’autrice ci traghetta lungo il fiume dei suoi pensieri in un viaggio panoramico di immagini suggestive vestite di metafore e similitudini magistralmente dosate come fossero oli essenziali da bilanciare al fine di una piramide olfattiva perfetta dove è nitidamente distinguibile il profumo di vita, quell’odore d’avorio che amava annusare come una fragranza antica o l’addore d’ ‘a vita che è pagine vissute di libri antichi e di scaffali di biblioteche in cima al mondo oppure l’inebriante profumo del mare, odori di macchia mediterranea che rievocano ricordi di estati spensierate e di salsedine.
” Di vita e di frammenti” è un libro di maturazione poetica dove si evince la consapevolezza dell’autrice che sa perfettamente dove condurre l’autore; un viaggio in due parti intorno alla vita attraverso luccicanti frammenti di ricordi ed emozioni, sentimenti e paure, elaborazioni filosofiche e speranze.
Nella prima parte i pensieri sparsi di un sentire differente, riflessioni a tema libero di un cammino qualunque ma non qualsiasi come a certificare l’unicità di un percorso che non somiglia a nessun altro se non a quello che il proprio destino ha già disegnato nelle stelle. Nella seconda parte di questa gemma letteraria una raccolta di componimenti editi ed inediti, un mosaico di cuori in amore e volti sfiorati, cieli stellati in fuga di sogni e canti notturni di desideri accesi di passione senza sonno.
Una vita ricostruita con i frammenti di ricordi e nostalgie, emozioni e sentimenti. Un oceano di bellezza dove è dolce naufragare. Il poeta britannico William Wordsworth diceva “Riempi il tuo foglio coi respiri del tuo cuore”. Mentre leggevo il libro li ho sentiti tutti i respiri del cuore di Anna Iaccarino. E se questa non è magia poco ci manca.
Christian Sanna

Provo a descrivermi in una frase, ma è un pò come rinchiudere il mare in un bicchiere. Allora potrei definirmi "Un solitudinista visionario animale sociale ed un cercatore di spiritualità, tutto occhi ed inquietudine, perdutamente innamorato dell'Idea che non è ancora riuscito ad afferrare, col cuore di cristallo. Fregato dai sentimenti". Ritengo superfluo aggiungere i titoli di studio conseguiti, i lavori svolti, gli eventi culturali organizzati e presentati, gli impegni nella politica e nel sociale. E se a qualcuno sta balenando in mente l'idea ( sbagliata) che io possa essere un insopportabile presuntuoso, sappia che è appena caduto nella rete che ho preparato. Io voglio che a parlare per me siano gli articoli; i lettori più attenti ci troveranno frammenti d'anima.