Novità e nuove detrazioni da inserire nella dichiarazione precompilata

Condividi su
Share

La circolare 7/E emessa dall’Agenzia delle Entrate la settimana sta dando filo da torcere a contribuenti e professionisti del settore. Sono circa 900 milioni i dati inviati al fisco da medici, assicurazioni, farmacie e banche e 30 milioni le dichiarazioni precompilate.

Una circolare ostica e piena di note attraverso cui i contribuenti e i professionisti dovranno compilare le dichiarazioni dei redditi e le indicazioni su come eventualmente correggerle o apportare integrazioni.

Dal 18 aprile i contribuenti potranno visionare le proprie dichiarazioni dei redditi scaricandole dal sito dell’Agenzia delle Entrate e dal 2 maggio sarà possibile apportare modifiche e/o integrazioni.

Anche quest’anno, come gli altri anni, la dichiarazione conterrà nuove detrazioni, a partire dallo school bonus per finire alla detrazioni per l’acquisto di mobili da parte delle giovani coppie.

Come detto in precedenza la circolare 7/E contiene le indicazioni per la compilazione dei modelli reddituali. Tra queste è importante sottolineare i chiarimenti circa le spese mediche. Infatti rientrano tra queste anche gli acquisti di farmaci effettuati on line presso esercizi autorizzati, mentre i disabili potranno scaricare i costi dell’acquisto della bicicletta con pedalata assistita purché sia allegata oltre la certificato di invalidità anche un’apposita dichiarazione dal medico dell’ASL.

Per quanto riguarda la frequenza scolastica, la circolare chiarisce che rientrano anche le spese per la mensa e i corsi extra indetti dall’Istituto scolastico. Una importante novità riguarda i test di ingresso alle università private. Le spese sostenute sono detraibili assieme alle spese per sostenere il corso di laurea e ora è possibile detrarle anche in caso di esito negativo del test.

Tra le voci per lo sconto fiscale figurano sempre più le detrazioni per il recupero edilizio (27,8%) e sui premi assicurativi (17,7%). Entrambe le voci saranno presenti, non nella precompilata, ma nel foglio informativo che riassume le fonti da cui le informazioni provengono e che saranno poi inviate al fisco.

Per quest’anno poi saranno previste per la prima volta i contributi versati per i lavori di parti comuni nei condomini, grazie all’invio di 5,6 milioni di dati inviati dagli amministratori di condominio.

 

Adriana Barbato

Classe 1978, una laurea in Giurisprudenza conservata in un cassetto, e tanti progetti ancora da realizzare. Assessore alle Politiche sociali alla IX Municipalità di Napoli, Direttore editoriale de "L'informazione di Soccavo-Pianura", lavora attualmente presso Synthesis Spa. Il tutto senza trascurare passioni come la danza, il canto e la recitazione, la guida sportiva, le armi e la cucina. Dove trovi il tempo, è ancora un mistero.