O i brevetti o la vita…

Condividi su

di Maria Rita Zappalà

Oggi , in occasione della “Giornata Mondiale della Salute”, il gruppo italiano “diritto alla cura” organizza un evento per promuovere un appello collettivo per invitare a firmare l’iniziativa dei Cittadini Europei noprofitonpandemic.eu/it,  che chiede  alla Commissione europea di garantire che i brevetti non ostacolino l’accessibilità ai vaccini.

L’evento si terrà sulla pagina Facebook @Right2cure/DirittoallaCura pagina italiana dell’ICE (organizzazione no-profit) domani 7 aprile dalle 18.00 alle 20.00

Ci saranno vari ospiti presenti con contributo video: Vittorio Agnoletto, coordinatore della campagna europea, Ascanio Celestini, Don Virginio Colmegna, Silvio Garattini, Monica Setta, Marco Presta, David Riondino, Moni Ovadia, Claudio Bisio, Yo Yo Mundi, Dario Vergassola e vari altri. Altre importanti adesioni sono in arrivo, l’evento è in aggiornamento.

L’iniziativa da firmare ha come preciso scopo imprescindibile che  TUTTI HANNO DIRITTO ALLA PROTEZIONE DA COVID 19.

Lo sviluppo del vaccino ha richiesto miliardi di fondi pubblici, quindi i contribuenti hanno pagato per la ricerca e lo sviluppo di vaccini e farmaci.

E’ importante firmare la petizione per essere sicuri che la Commissione europea faccia tutto quanto in suo potere per rendere i vaccini e le cure anti-pandemiche un bene pubblico globale, accessibile gratuitamente a tutti e tutte.

i dati sui costi di produzione, i contributi pubblici, l’efficacia e la sicurezza dei vaccini e dei farmaci dovrebbero essere resi pubblici, come i contratti tra autorità pubbliche e aziende farmaceutiche.

Le grandi aziende farmaceutiche non dovrebbero trarre profitto da questa pandemia a scapito della salute delle persone.

Bisogna raggiungere l’obiettivo della raccolta di 1 milione di firme per obbligare l’Ue a modificare gli accordi commerciali e a sospendere, anche solo momentaneamente, i brevetti.

Non deve essere consentito a Big Pharma di depredare i sistemi di assistenza sociale.

L’hashtag per condividere discussioni sull’argomento è #DirittoAllaCura  #NoProfitOnPandemic.

Si può visionare il video su Youtube “7 Aprile InvitoAll’Azione” il quale mostra come il mondo intero chieda a gran voce la sospensione dei brevetti sui vaccini.

https://youtu.be/03x9i-j97Ko

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.