Zurigo vs Napoli – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Condividi su
Share

Meret: Inoperoso fino all’intervento decisivo nel recupero. Voto 6.5

Koulibaly: Controlla senza strafare. Voto 6+

Maksimovic: Attento, macchia la prestazione con il tocco di mano che causa il rigore. Voto 6

Malcuit: Il cross per la rete di Callejon, fa bene ambedue le fasi. Voto 6.5

Ghoulam: Qualche buon pallone messo in area, deve migliorare la forma. Voto 6

Ruiz: Cresce e crescerà in questa posizione. Voto 6

Allan: Solito dinamismo. Voto 6+

Callejon: Il gol e l’assist per lo 0-3. Voto 7

Zielinsky: Cala il tris, dopo una prestazione importante. Voto 7+

Insigne: Sblocca la gara. Voto 6.5

Milik: Bravo a sfruttare l’errore del portiere di casa e a servire ad Insigne l’assist del primo gol; arriva in ritardo su un paio di palloni. Voto 6+

Subentrati:

Diawara: Un paio di lanci fuori misura per Callejon, ma entra con la giusta mentalità. Voto 6

Ounas: Sfiora il poker. Voto 6

Luperto: Voto 6

Ancelotti: Ottanta minuti discreti, pieno controllo della partita con l’unica, oramai costante pecca caratterizzata dallo scarso cinismo sotto porta. Nel finale crollo insensato ed ingiustificato della concentrazione, si prende gol, si rischia di subire il secondo, si fallisce il poker.

Se si vuole arrivare lontani in Europa League occorre evitare simili cali mentali, se si vuole arrivare lontani, non solo in E.L., occorre essere più letali dalla trequarti a salire.
Tanti infortuni e una rosa accorciata quantitativamente (Rog) e qualitativamente (Hamsik), bisogna serrare i ranghi e migliorare, crescere e andare oltre per provare a regalar(si)e un trionfo a Partenope.

Sarà dura non vederti in campo dopo 12 anni con la tua/nostra Azzurra Maglia, buona vita Marek.

Arbitro: Dubbi per un placcaggio su Koulibaly in area svizzera; il rigore si può concedere, Maksimovic ha il braccio attaccato al corpo, ma ferma il pallone indirizzato ad un avversario. Voto 5.5

Zurigo: Compagine mediocre, ma in Europa non devi e non puoi mai abbassare la guardia.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!