1° Trofeo Città di Nola: domani la presentazione

Condividi su
Share

Venerdi 19 Dicembre alle ore 19:00, nel palazzo sede della fondazione Festa dei Gigli – via Merliani c/o Convento di Santo Spirito (ex carcere mandamentale) a Nola, si terrà la presentazione della manifestazione podistica “1° Trofeo Città di Nola”, organizzato dall’ASD Atletica Nolana con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Nola. Interverranno il Sindaco di Nola Geremia Biancardi, l’Assessore allo Sport Carmela De Stefano, il Presidente dell’ASD Atletica Nolana Antonio Santella insieme a due veterani delle corse podistiche in Campania come Gennaro Varrella (che sarà anche speaker della gara) ed Erasmo Allocca, nolano purosangue ed icona del podismo locale. Cerimoniere della serata sarà Giovanni Velotti, socio dell’ASD Atletica Nolana.
Nel corso della serata sarà presentato il trofeo che si aggiudicheranno gli atleti e le società premiate, realizzato da maestri locali ed interamente in cartapesta originale nolana.


La gara si svolgerà il giorno 4 Gennaio 2015 con partenza da Piazza Duomo in Nola e sarà articolata sulla distanza di 10km, da percorrere su due giri da 5Km e sarà aperta a tutti i tesserati FIDAL ed EE.PP.SS. ed atleti liberi in possesso di regolare certificato medico per attività agonistica specifico per atletica leggera.
Le iscrizioni si apriranno venerdì 19 dicembre e dovranno pervenire a mezzo sito, www.garepodistiche.it su carta intestata alla società di appartenenza firmati dal responsabile societario correlati di tutti i dati anagrafici degli atleti entro le ore 13:00 di venerdi 2 Gennaio 2015, fino al raggiungimento di 800 iscritti.
Per maggiori chiarimenti contattare il profilo della pagina Facebook ‘’ ASD ATLETICA NOLANA ‘’ o il sito www.garepodistiche.it dove è pubblicato il regolamento e i dettagli per l’iscrizione alla gara.

Michele Della Gala

I natali glieli ha dati la terra di Giordano Bruno nel lontano 1972 ed è lì che ha alimentato la sua grande passione per lo sport e la musica: il Napoli come malattia ‘felicemente’ incurabile unitamente al running come aspirante maratoneta. Ama gli eventi di nicchia, ecco perché adora il jazz. Nei ritagli di tempo, invece, si perde nei numeri contabili dell’azienda per la quale collabora.