Dal 26 ottobre a Milano si rinnova l’appuntamento con Golosaria

Condividi su
Share

Dal 26 al 28 ottobre torna a Milano negli spazi del MiCo-FieraMilanoCity l’appuntamento con Golosaria, kermesse giunta alla 14esima edizione ideata e curata da Paolo Massobrio e Marco Gatti.

L’evento si propone come esperienza di immersione nel gusto attraverso gli spazi espositivi dedicati al food and wine,  con a latere show cooking,  seminari, degustazioni e premiazioni.

Per questa edizione focus su agricoltura, cambiamenti climatici, evoluzione dei prodotti agricoli e della ristorazione con un tema principale: “Il Cibo che ci Cambia”.

Più di trecento gli espositori provenienti da tutta Italia che presenteranno primizie della propria terra.

Non mancheranno le premiazioni delle eccellenze.

Quelle del panorama vinicolo vanno sotto il nome di Top Hundred, le migliori cento etichette selezionate ogni anno tra nuove realtà emergenti dai due famosi giornalisti con il papillon.

La cerimonia sarà sul palco di Golosaria domenica 27 ottobre.

Accanto alle migliori cento etichette saranno premiati i “Fuori di top”, cioè vini eccezionali scoperti a chiusura della selezione effettuata con degustazioni collettive.

Riconoscimento anche per 21 Cantine “Memorabili”, realtà storiche, già premiate negli anni precedenti con il Top Hundred, ma che vivono un costante miglioramento della loro offerta.

Infine premi per i Top dei Top, ossia l’eccellenza per ogni categoria.  Per i vini bianchi è il Colli Maceratesi Ribona di Imac – Poderi Sabbioni di Corridonia (Mc); per i rossi il Vino Nobile di Montepulciano della cantina Lombardo di Gracciano di Montepulciano (Si); per gli spumanti lo Spumante Pinot Nero Metodo Classico Dosage Zero Millesimato di Manuelina di Santa Maria della Versa (Pv); per i passiti il Colli Euganei Fior d’Arancio “Il Gelso di Lapo” di Quota 101 di Torreglia (Pd).

Angela Petroccione

Madre, consulente, pallavolista. Per passione. Marketing e comunicazione sono il mio pane quotidiano. Divoro anche libri, accompagnati da Pinot nero.