Casoria: verso le amministrative del 5 Giugno, si scioglie la riserva sui candidati sindaco. E la segreteria regionale si spacca sul Pd.

Condividi su
Share

 

Con la presentazione di Giuseppe Santillo come candidato della coalizione dei moderati di centrosinistra, formata dalle liste “Campania Libera”, “Udc”, “Democratici”, “I Riformisti”, “Casoria Unita” e “Casoria risvegliati”, avvenuta poche ore fa presso la sede di Piazza Cirillo, si è chiuso il cerchio relativo ai candidati alla poltrona di Primo cittadino della città di Casoria per le elezioni amministrative del prossimo 5 Giugno.

Gli altri candidati sono: Pasquale Pugliese, Luca Scancariello , Stefano Ferrara, Carlo De Vita, Elena Vignati, Emanuele Tanzilli e Pasquale Fuccio. Il nome di Fuccio è stato scelto dalla coalizione formata da Partito democratico, Italia dei valori, Partito socialista italiano,  Orgoglio Campano, “A Viso Aperto”, “Valori di Arpino””Casoria Insieme” e “Liberamente”. Il centro sinistra, dunque, è certo, correrà separato alle prossime elezioni.

La segreteria regionale del Pd riunitasi oggi a Napoli si è però spaccata sulla decisione di dare o meno il simbolo del Pd a Casoria. Al momento prevale il NO espresso da 5 consiglieri: Pina Picierno, Gennaro Migliore, Teresa Armato, Fulvio Bonavitacola e Leonardo Impegno. Si sono schierati sul fronte opposto, per il SI, Mario Casillo, Lello Topo e Nino Daniele . Si attende ora la decisione del vertice regionale, Assunta Tartaglione. Qualora decidesse per il SI, ovviamente, la sua decisione sarebbe, allo stato dell’arte,  discordante rispetto alla maggioranza della segreteria. Si attendono importanti sviluppi per le prossime ore e fino alla chiusura della presentazione delle liste prevista per sabato alle 12.

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.