Frosinone vs Napoli – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Condividi su
Share

Ospina: Un intervento non difficile. Voto 6

Koulibaly: Un paio di ‘dormitine’ che andrebbero evitate, sempre. Chiude terzino destro. Voto 5.5

Luperto: Attento e puntuale. Voto 6

Ghoulam: Spinge con buona costanza. Voto 6

Malcuit: Qualche errore di misura che non macchiano una prestazione sufficiente in ambo le fasi. Voto 6

Ruiz: La traversa gli nega la gioia del gol, in alcuni momenti pecca di precisione. Voto 6

Zielinsky: Solito match a corrente alternata. Voto 6

Callejon: Due pali, quest’anno il suo apporto in fase realizzativa è mancato. Voto 6+

Younes: Procura la punizione che Mertens trasforma nel vantaggio e realizza il meraviglioso raddoppio. Voto 7+

Mertens: Parabola perfetta per mettere la gara in discesa. Voto 7

Milik: Si pesta i piedi con il belga, bello lo scambio con Younes in occasione della rete del 2-0. Voto 6

Subentrati:

Verdi: Voto 6

Ounas: Voto 6

Albiol: Quanto è pesata la sua assenza… Bentornato Raul. Voto 6

Ancelotti: Tre punti che ci portano a +8 sull’Inter, secondo posto sempre più vicino, piazzamento Champions ad un passo.
Ad eccezione di qualche calo di concentrazione evitabile, gara portata a casa senza particolari problemi: un gol per tempo, tre legni e torna la vittoria.

Qualora dovesse restare sulla nostra panchina, mi permetto di suggerirgli parte del discorso per Dimaro: “Tra una bambola e un peluche da pettinare, tra un ingaggio a mio nipote e la sistemazione di un lontano parente, tra una lezione di tattica a Londra e una motivazionale in qualche salotto televisivo napoletano, il nostro obiettivo sarà una salvezza tranquilla”.
Questa città e questo ambiente non merita questo Napoli;
Partenope è (e dev’essere) anche altro.

Arbitro: Voto 6

Frosinone: Mesto ritorno in cadetteria per una piazza a cui il Napoli post fallimento è particolarmente legato:  dalla ‘sfida’ in C con annesso ‘scippo’ di Giglio, al favoloso gol, il trentaseiesimo, in acrobazia di Higuain, passando per il super-gol di Ivano Trotta al ‘Matusa’ nei minuti finali…

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!