Napoli Comicon si avvicina: le prime informazioni

Condividi su
Share

Siamo a metà febbraio, tuttavia a Napoli e nel resto d’Italia, è già iniziata l’attesa per una delle fiere dell’intrattenimento più importanti d’Italia, parlo del Napoli Comicon 2015 che quest’anno si terrà dal 30 aprile al 3 maggio alla mostra d’oltremare, il Salone Internazione del fumetto ha raggiunto quest’anno la diciottesima edizione e noi de “Il Domenicale” non possiamo esimerci dal seguirla anche quest’anno.
Nell’attesa che il Comicon inizi, è compito nostro anche ragguagliare i lettori su come sarà strutturato quest’anno il Salone, in modo che nessuno si faccia trovare impreparato.
Molti di voi ricorderanno che erano sorti alcuni problemi l’anno scorso, perché il numero dei biglietti venduti aveva superato le più rosee aspettative, costringendo così gli organizzatori a chiudere i botteghini per evitare pericolosi intasamenti, quest’anno tuttavia sono state prese le contromisure.

Prima di tutto è aumentato ancora lo spazio a disposizione, con l’apertura di nuovi spazi verdi e nuovi padiglioni, una misura questa, che è stata presa più volte negli ultimi anni perché si è resa sempre più necessaria, data la crescente importanza della manifestazione e del consenso del pubblico.
In secondo luogo il sistema di vendita dei biglietti ha subito alcune modifiche, infatti, è stato introdotto quest’anno il biglietto giornaliero che affianca così quella che fino all’anno scorso era l’unica tipologia di biglietto in vendita: l’abbonamento per quattro giorni.
Entrambi saranno disponibili in numero limitato, un provvedimento che si è reso necessario per evitare che si superi con le vendite l’utenza sopportabile dalla struttura fieristica, i biglietti per quattro giorni saranno anche nominali e per entrare bisognerà mostrare un documento e non più il braccialetto, in modo da evitare che qualcuno possa fare il furbo mettendosi il braccialetto più largo per poi magari darlo ad un amico o qualcun altro.
Queste sono solo le prime notizie riguardo il Comicon, per conoscere le mostre, gli ospiti e i prezzi ci sarà un po’ da attendere, del resto mancano ancora oltre due mesi, da sottolineare come gli spazi espositivi siano già andati esauriti, segno che anche per gli addetti ai lavori l’appuntamento a Napoli non è da prendere sottogamba.
Il sito http://www.comicon.it/ è purtroppo ancora in allestimento quindi non possiamo darvi al momento maggiori informazioni, ma siamo sicuri che anche quest’anno sarà un evento da non perdere.
Concludo ricordandovi che fino al 1° marzo è aperta la mostra di Milo Manara a Salerno, a Palazzo Fruscione, un progetto targato Salerno Comicon e comune di Salerno, un’occasione da non perdere per tutti gli amanti della Nona arte che potranno vedere dal vivo gli originali del Maestro Manara, potete cliccare qui per maggiori informazioni:
https://www.facebook.com/events/495632250576108/?ref_newsfeed_story_type=regular.
Vi aggiornerò e vi aggiorneremo con nuove informazioni, non appena verranno diffuse, quindi seguitici in queste manovre di avvicinamento al Napoli Comicon 2015.

Studia Filologia Moderna alla Federico II, dopo essersi laureato in Lettere Moderne con una tesi in Letterature Comparate su Watchmen e V For Vendetta di Alan Moore. Ha curato l’antologia “Nerinchiostro” e la collana editoriale “Orbite Nere” per la Sogno Edizioni. Suoi racconti sono stati inseriti in varie antologie, ha pubblicato anche: “La vita degli altri” (Ase, 2009), “Nero n.9” e “Dissonanze” (Sogno Edizioni, 2010 e 2012). Nel 2014 ha esordito nel mondo dei fumetti con una storia breve sulla rivista antologica “Denti n.4” delle Edizioni Inkiostro. Per “Il Domenicale” si occupa di libri, cinema, fumetti e serie tv.