Napoli vs Udinese – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Condividi su
Share

Ospina: Si immola su Pussetto dopo pochi minuti ed è costretto a ricorrere alle visite mediche, resta in campo, subisce due reti, si accascia e viene portato in ospedale. Voto 6

Maksimovic: Un paio di buone chiusure, ma anche diverse leggerezze. Voto 6

Koulibaly: Distratto in alcune circostanze, resti umile per confermarsi nei top five dei difensori mondiali. Voto 6

Malcuit: Disordinato, meglio nella ripresa. Voto 6-

Ghoulam: Lontanissimo parente del terzino ammirato prima del doppio infortunio. Voto 5.5

Zielinsky: Prima frazione disastrosa, sale in cattedra con alcune sue accelerazioni nei secondi quarantacinque minuti. Voto 6

Allan: Tanta imprecisione mista al solito agonismo. Voto 6

Callejon: Il gol e tanto sacrificio. Voto 7

Younes: Ottima tecnica, brinda l’esordio dal primo minuto con una rete di pregevole fattura. Voto 7.5

Mertens: Due assist e FINALMENTE il GOL. Abbiamo bisogno di te (anche quando rientrerà Insigne). Voto 8

Milik: Si sacrifica molto, di testa, da vero bomber, trova la rete che da il nuovo vantaggio agli Azzurri. Voto 7

Subentrati:

Meret: Mai impegnato. Voto 6

Verdi: Non convince. Voto 5.5

Hysay: S.V.

Ancelotti: Napoli in piena emergenza, anche Ruiz tra gli indisponibili, rosa ridotto all’osso, la fortuna non sembra volerci assistere.
Qualche rischio nei primi minuti, poi due guizzi e partita che pare essere in discesa; un blackout incomprensibile e inaccettabile mette il match in parità.
Nella ripresa si rimettono le cose a posto, torna il doppio vantaggio, questa volta conservato fino al triplice fischio.

Della serata si salvano il ritorno ai tre punti, la prestazione  incoraggiante di Younes e soprattutto Mertens a segno. La sosta arriva nel momento giusto, si recuperino forza fisica e mentale per un rush finale da vivere con fame e determinazione assolute.
In attesa di capire quale  futuro attende un progetto tecnico/tattico e societario giunto ad un difficile e complesso bivio, Partenope necessita di una forte raddrizzata per dare un vero senso a questa stagione e forse a questo ciclo.

Arbitro: Dirige bene. Voto 6

Udinese: In lotta per non retrocedere; da bestia a “bestiolina” nera: come la scorsa stagione ci fa soffrire ma il risultato non cambia: 4-2 e buon rientro nel ricco e operoso nord-est.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!