Pomigliano Jazz in Campania – Festival 2019, le date di settembre

Condividi su
Share

L’omaggio al mai dimenticato contrabbassista Rino Zurzolo caratterizzerà la seconda parte del festival Pomigliano Jazz in Campania in programma dall’1 all’8 settembre. 

Sarà l’Orchestra Napoletana di Jazz, diretta da Mario Raja, a portare sul palco dell’Invaso del Parco Pubblico di Pomigliano d’Arco le musiche dello storico contrabbassista di Pino Daniele

Tra gli ospiti, oltre ai fratelli Francesca e Marco, la moglie e flautista Valentina Crimaldi, la sassofonista Gabriella Grossi, il chitarrista Antonio Onorato, il trombettista Giovanni Amato, il sassofonista Gavino Murgia, il percussionista Mino Cinelu e il quartetto Flegreo.

Sempre l’Invaso del Parco Pubblico di Pomigliano ospiterà anche il progetto dedicato al sassofonista argentino Gato Barbieri, “The Cat With The Hat” di Daniele Sepe.

Con il sassofonista napoletano ci saranno il trombettista Roy Paci, la cantante Lavinia Mancusi e il batterista Hamid Drake.

A caratterizzare la seconda parte del festival anche il progetto “Italian Doc Remix” del chitarrista Marco Cappelli.

Una nuova edizione del progetto pubblicato da Itinera – l’etichetta discografica di Pomigliano Jazz – nel 2008.

IDR è il risultato dello scambio artistico tra il chitarrista napoletano Marco Cappelli e il batterista newyorkese Jim Pugliese.

I due musicisti si incontrano in Italia, quando Pugliese decise di dedicarsi alla ricerca dei suoi familiari a Castelnuovo di Conza, in Campania, nel quale Cappelli ha trascorso la sua adolescenza suonando con diversi gruppi di musica popolare.

Dalla loro comune passione per la musica rituale del Sud Italia nasce “Italian Doc Remix”, progetto originale basato sulla rilettura di ritmi e melodie tradizionali del Meridione, alla luce di un approccio improvvisato di marca newyorchese.

E ancora, a Terzigno, nell’incanto del Museo Emblema, una esclusiva italiana.

Il progetto Rymden che vede il pianista Bugge Wesseltoft unirsi alla ritmica del mai dimenticato pianista svedese, Esbjörn Svensson.

Con Dan Berglund (contrabbasso) e Magnus Öström (batteria e percussioni), Wesseltoft ha dato vita a questo nuovo progetto, che tradotto significa “spazio”, “universo”: nome che chiarisce l’estetica del gruppo, tenendo conto, come precisano i tre che questa è: «musica scandinava, ma senza un sound scandinavo». Non c’è un leader, e si vede anche dal carico di lavoro compositivo, ben distribuito.

Per i comuni di Quindici, Roccarainola e Sirignano il Pomigliano Jazz in Campania ha inteso celebrare il rito della “festa religiosa”.

E lo fa a modo suo, chiamando la Banda MVM del sassofonista Marco Zurzolo che, in ogni comune, celebrerà il rito della banda itinerante rileggendo le musiche della tradizione e processionale.

Un antico rito, con arrangiamenti moderni, ma che rispettano la forza melodica tradizionale senza rinnegare la radice popolare del fenomeno.

La Banda esordirà a Quindici e poi sarà a Roccarainola e Sirignano con un concerto itinerante che coinvolgerà la Circumvesuviana sulla linea Napoli – Baiano.

4 Settembre

Pomigliano, Parco Pubblico Invaso | dalle ore 21:00

Ingresso: 5 euro  (il possesso del biglietto consente l’accesso all’area concerti)

VINYL.DON Dj Set

MARCO CAPPELLI IDR ITALIAN DOC REMIX

DANIELE SEPE THE CAT WITH THE HATcon Roy Paci, Hamid Drake e Lavinia Mancusi

SPIRAL Dj Set

Quattro live sul palco dell’Invaso al Parco Pubblico di Pomigliano a iniziare dalle ore 21.00 una grande festa del jazz.

Si inizia con il dj set di Vinyl.Don per poi abbandonarsi nelle musiche del progetto IDR_Italian Doc Remix del chitarrista italo-americano Marco Cappelli che ritorna al Pomigliano Jazz in Campania con un nuovo repertorio del suo IDR.

Sul palco, tra gli altri Daniele SepeElio Martusciello e Bruno Spagna.

A seguire spazio al progetto dedicato al sassofonista argentino Gato Barbieri, The Cat Whith The Hat prodotto da Daniele Sepe. Ospiti del sassofonista napoletano Roy PaciHamid Drake e Lavinia Mancusi. La chiusura sarà affidata ai piatti di Spiral per l’ultimo dj set.

Settembre

Pomigliano, Parco Pubblico Invaso  | dalle ore 21:00

Ingresso: 5 euro  (il possesso del biglietto consente l’accesso all’area concerti)

VINYL.DON Dj Set

FALCONE – CAPALBO – D’ALESSANDRO TRIO KÓSMOS

ONJ ORCHESTRA NAPOLETANA DI JAZZ diretta da MARIO RAJA CONCERTO PER RINO ZURZOLO con Marco Zurzolo, Francesca Zurzolo, Valentina Crimaldi, Gabriella Grossi, Quartetto Flegreo, Antonio Onorato, Giovanni Amato, Gavino Murgia, Mino Cinelu

SPIRAL Dj Set

Quattro live sul palco dell’Invaso al Parco Pubblico di Pomigliano a iniziare dalle ore 21.00 una grande festa del jazz.

Si inizia con il dj set di Vinyl.Don per poi dare spazio al giovane Trio Kòsmos.

L’evento clou della serata sarà il Concerto per Rino Zurzolo, affidato all’Orchestra Napoletana di Jazz diretta da Mario Raja.

Tra gli ospiti, Marco ZurzoloFrancesca ZurzoloValentina CrimaldiGabriella GrossiQuartetto FlegreoAntonio OnoratoGiovanni AmatoGavino MurgiaMino Cinelu.

La chiusura sarà affidata ai piatti di Spiral per l’ultimo dj set.

Settembre

Napoli Vesuviana, | dalle ore 17.00,

Pomigliano Vesuviana | ore 18.00,

Roccarainola | dalle ore 19.30,

Sirignano | ore 21.30

Ingresso gratuito


CONCERTO ITINERANTE: VESUVIANA – CENTRI STORICI – PALAZZO CARAVITA

MARCO ZURZOLO BANDA MVM EX VOTO

 

Settembre

Terzigno, Museo Emblema | dalle ore 21:00

Ingresso: 5 euro (il possesso del biglietto consente l’accesso all’area concerti)

CPARKER Dj Set

WESSELTOFT  BERGLUND  ÖSTRÖM RYMDEN

Terzigno, nell’incanto del Museo Emblema, una esclusiva italiana, un super trio che racchiude l’energia più moderna del jazz europeo contemporaneo.

Con il progetto Rymden si incontrano il pianista norvegese Bugge Wesseltoft con la ritmica (Dan Berglund e Magnus Öström) del trio svedese E.S.T. del mai dimenticato pianista Esbjorn Svensson, prematuramente scomparso più di dieci anni fa.

Ad aprire la serata il dj set di Cparker tra jazz, elettronica e poesia.

 

Pasquale D'Anna

Nasce nella terra di San Ludovico, divide il suo tempo tra l' Ateneo Federiciano e il Domenicale. Laurea in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione alla Federico II. Da ragazzo voleva fare il critico cinematografico ma ha rinunciato perchè " il cinema è una cosa troppo seria per confonderla con i giornali". Ha diverse passioni, tra queste: parlare con la figlia Ludovica e "passare più tempo possibile davanti al mare" . Specchio d'acqua di riferimento: il porto di Palinuro. E' ardente ammiratore di Paolo Sorrentino, Joe Barbieri e Paolo Conte...Odia le persone che lo toccano quando parlano e non smetterebbe mai di leggere il Commissario Ricciardi. Il suo attuale "pensatore" di riferimento è Marek Hamsik.