Terremoto: si contano i danni. Aiuti alle popolazione colpite: Casoria c’è!

Condividi su
Share

Sono passati due giorni dal terremoto che ha devastato il centro Italia, e questo è il momento in cui si contano i danni e soprattutto, purtroppo, le vittime. Sono 250 al momento, ma il bilancio potrebbe essere destinato ancora a salire. E’ la strage dei bambini, il più piccolo deceduto sotto le macerie aveva appena 8 mesi. i. Interi paesi sono oggi completamente abbandonati, come quello di Accumoli dove per strada non c’è più nessuno, a parte qualche squadra di soccorritori. Non si placa lo sciame sismico, circa 460 le scosse di assestamento.  Una molto forte nel pomeriggio di ieri poco prima delle 15 ad Amatrice, che ha provocato nuovi crolli e alimentato ancora il panico tra i cittadini. Ed un’altra questa mattina all’alba, di magnitudo 4.8.

 E mentre le migliaia di sfollati si organizzano per recuperare vestiti, documenti e qualcosa per sopravvivere, sono diversi i casi di furti e sciacallaggi segnalati. E c’è già un arrestato, colto in flagrante mentre tentava di entrare in una abitazione disabitata. Arrivano però anche numerosi segnali positivi grazie alla macchina della solidarietà che si è mossa già da ieri e sta attraversando tutta la penisola. Anche la città di Casoria si sta mobilitando proprio in queste ore per una grande raccolta di beni di prima necessità per le famiglie terremotate.

14054118_244884705905732_4197134711521856222_nNella giornata di mercoledi al termine di un incontro tra lo staff del gruppo “SeidiCasoriase”, il coordinamento delle Ass.ni di protezione civile di Casoria e noi de “Il Domenicale News” si è stabilito che a partire da questa mattina si darà il via ad una raccolta di beni di prima necessità presso la sede dell’Ass.ne civile Folgore e Airone. I volontari della protezione civile, insieme a tutti noi, saranno disponibili tutti i giorni per raccogliere le donazioni di alimenti a lunga conservazione, prodotti per l’igiene personale, coperte e biancheria intima (nuova), farmaci da banco, prodotti per bambini, spazzole, torce e pile.

Casoria, nella persona del Sindaco di Casoria Pasquale Fuccio ,ha offerto ufficialmente la sua disponibilità per i soccorsi e non farà mancare, se necessario, uomini e mezzi.

L’amministrazione comunale, grazie in particolare all’intervento tempestivo degli Assessori Antonio Ricciardi e Stella Cassettino, si è resa subito disponibile a sostenere e patrocinare la nostra iniziativa, mettendo a disposizione altri due punti di raccolta presso la Biblioteca comunale di Via Aldo Moro e presso la Sede Comunale di Via B.Croce ad Arpino.

Ecco di seguito orari e indirizzi dei punti di raccolta:

Ass.ne Folgore- Airone Piazza Cirillo, 20 tutti i giorni dalle 8.30 alle 20

Sede Comunale Arpino Via B.Croce da lunedi a venerdi  dalle ore 8.30 alle 13.00

Biblioteca Comunale Via Aldo Moro da lunedi a venerdi dalle 8.30 alle 13.00

Un grazie di cuore a chi si sta mobilitando per allestire i punti di raccolta, ai volontari e a tutti coloro che si occuperanno della catalogazione dei beni e della sistemazione degli stessi.

Grazie a chiunque vorrà contribuire a questa causa, a chi nei prossimi giorni verrà a portare la propria donazione e dimostrerà in ogni modo la propria vicinanza. Confidiamo nella generosità dei cittadini casoriani: quando c’è da rimboccarsi le maniche, Casoria c’ è!Vi aspettiamo!

Gilda Longhi

Classe ’85, una laurea specialistica in Economia e gestione delle imprese nel cassetto e un tesserino da giornalista pubblicista nel portafogli. Permalosa e testarda, non perde occasione per “fare polemica” ed è definita dai suoi amici come una “presenza che si fa sentire, una che pensa una cosa e ne fa cento”. Cattolica, appassionata di musica e libri, adora stare in mezzo alla gente. Si è avvicinata al giornalismo nel 2008 quasi per caso e da allora non lo ha più lasciato: scriverebbe sempre (se solo glielo lasciassero fare!). Ha una insana passione per la politica e per il territorio in cui vive.