A Napoli il XX Congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti – si inaugura oggi, mercoledì 7 settembre, alle 15, nell’Aula Magna Storica della Federico II

Condividi su
Share

Oggi, mercoledì 7 settembre 2016, alle 15, nell’Aula Magna storica dell’Università Federico II si apre il XX Congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti.  Per quattro giorni, dal 7 al 10 settembre, le Università della Campania accoglieranno gli studiosi della Letteratura italiana provenienti da tutta Italia e da alcune prestigiose università europee per discutere del tema La letteratura italiana e le arti, affrontando le interrelazioni tra la nostra grande tradizione letteraria e la musica, le arti visive, il cinematografo.

Nelle cinque sessioni plenarie si alterneranno 15 interventi che spazieranno dal Medioevo al mondo contemporaneo, discutendo dei maggiori risultati della ricerca scientifica attuale, ma rivolgendo la massima attenzione anche alle ricadute nell’insegnamento scolastico e alle nuove possibilità di applicazione e sperimentazione didattica. Nelle tre sessioni parallele, verranno inoltre presentati quasi 400 relazioni dei giovani ricercatori italiani ed europei, che discuteranno insieme dei loro studi in corso e delle nuove prospettive di ricerca.

Realizzando un’importante sinergia, l’Università di Napoli Federico II, il Suor Orsola Benincasa, l’Università di Napoli “L’Orientale”, la Seconda Università di Napoli e l’Università di Salerno mostrano ancora una volta che la collaborazione scientifica e progettuale può portare Napoli e la Campania al centro della discussione internazionale.

Cliccare qui per il programma completo dell’evento:

http://italianisti.it/Congressi-Adi?pg=cms&ext=p&cms_codsec=12&cms_codcms=727

 

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.