“Bentornata Piedigrotta”, la II edizione dello spettacolo musicale torna al Teatro Augusteo.

Condividi su
Share

Torna al Teatro Augusteo la II edizione dello spettacolo musicale “Bentornata Piedigrotta”, in scena il 16 e 17 settembre alle ore 21:00 e il 18 settembre alle ore 18:00.

La rappresentazione, voluta dal Maestro Leonardo Ippolito, vedrà impegnati ben 16 artisti sul palcoscenico, che rievocheranno, attraverso scene e canzoni, i fasti dell’antica festa di Piedigrotta, che vide tra i suoi protagonisti i più prestigiosi cantanti e attori della tradizione artistica napoletana.

Lo spettacolo è infatti una rassegna storica incentrata sul racconto delle varie edizioni della famosa festa napoletana, attraverso la rappresentazione canora di oltre 140 canzoni e scene della Napoli in tutte le sue fasi artistiche. Una sorta di rievocazione, ma allo stesso tempo moderna, di Piedigrotta.

2Ad animare lo spettacolo ci saranno i poliedrici attori Lello Pirone e Natalia Cretella, con la straordinaria partecipazione del tenore Francesco Malapena. Con loro in scena talenti del canto come Enzo Esposito, Luciano Salvetti, Alessia Cacace, Lorena Bartoli, Marilù Russo, Luca Sorrento e Carmine Granato.

La Direzione musicale è affidata al Maestro Ginetto Ferrara. Le coreografie sono di Alessia Canestrelli, messe in scena dal corpo di ballo di “Bentornata Piedigrotta”. I costumi sono stati realizzati da Antonietta Rodo. La ricerca storica è a cura di Francesco De Gregorio. Il coordinamento artistico è di Daniele Ippolito.

“Bentornata Piedigrotta” è un spettacolo brioso, allegro, senza soste e al tempo stesso di grande valore storico-culturale. Il lavoro svolto da Leonardo Ippolito si incentra sulla ricerca storica e l’attualizzazione della cultura napoletana. Per i napoletani che amano la loro tradizione e per i tantissimi turisti in città è uno spettacolo da non perdere, che trasmette indimenticabili emozioni attraverso le melodie e i versi dei grandi autori napoletani.

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.