I titoli di coda

Condividi su
Share

Otto consiglieri della ex maggioranza contro il Sindaco
Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato stampa giunto pochi minuti fa in redazione e firmato da 8 consiglieri di maggioranza pronti a sfiduciare il Sindaco Carfora. 
Nelle ultime settimane abbiamo assistito a dei veri e propri colpi di scena. Consiglio comunale del 14 agosto (rinviato), nuova convocazione di domenica 30 agosto, poi nuovamente rinviata all’11 e 14 settembre. L’ultimo comunicato stampa diffuso dal Sindaco ha ormai dimostrato, per l’ennesima volta, la confusione e l’assenza di indirizzo politico programmatico da parte sua. Da tempo lamentavamo una situazione di difficoltà al primo cittadino, cercando al tempo stesso, con lealtà di sostenerlo. Già nei mesi scorsi infatti, la perdita di alcuni consiglieri passati all’opposizione aveva messo in evidenza la criticità in cui versava la maggioranza. Nessun tipo di iniziativa è stata presa dal Sindaco se non poche e confuse azioni mal suggerite. La mancanza di coordinamento e di visione politica hanno fatto il resto. In questi anni i consiglieri hanno paradossalmente sopperito ad evidenti sue lacune e si è tentato a più riprese di stimolarlo ad essere presente, non solo su questioni legate alle problematiche della città, ma anche partecipe e protagonista di una programmazione amministrativa. Tentativo risultato inutile. Gli ultimi mesi sono stati per la maggioranza laceranti, il primo cittadino ha voluto infatti perseguire la logica di interloquire con il singolo consigliere, facendo mancare quell’amalgama, che negli anni scorsi aveva visto unita tutta l’amministrazione. Nei fatti il Sindaco ha fatto venire meno la sua autorevolezza, incapace di organizzare anche una semplice riunione di maggioranza. C’è un evidente rammarico rispetto a tutto ciò, poiché in questi anni si sono comunque raggiunti risultati importanti, che non vanno dimenticati, ma nonostante questo, la delusione è ormai forte. Avvertiamo inoltre le ormai pressanti richieste da parte della cittadinanza, che non ne può più di un Sindaco distratto e di fatto assente. Questo tentativo poi, di rinviare nuovamente il consiglio, senza alcuna comunicazione preventiva, ha lasciato tutti di stucco, azione evidentemente dilatoria e con il solo scopo di prolungare quella che è nei fatti una lenta agonia. L’azzeramento della Giunta, sempre in totale autonomia e senza la minima concertazione, ha il senso chiaro ed evidente di aprire un inutile quanto deleterio mercato politico, dal quale in maniera evidente ci dissociamo. Tale atto, politicamente grave, non può ancora farci soprassedere, tenendo in vita un’amministrazione ormai al capolinea. Nel suo comunicato il Sindaco parla di responsabilità da parte dei consiglieri, ed è proprio in nome di quella responsabilità che noi tutti lo invitiamo a dimettersi, evitando di addossare ad altri, chiare ed evidenti colpe solo a lui ascrivibili. Sarebbe comodo per qualcuno, tirare a campare, ma per quanto ci riguarda, con responsabilità e coscienza, riteniamo conclusa questa esperienza amministrativa, essendo venuta meno la fiducia nei suoi confronti. Ci auguriamo, che i prossimi mesi, possano servire a ristabilire fra le forze politiche, anche di opposizione, un confronto pacato e sereno, apparso negli ultimi mesi aspro e inconcludente.
I firmatari:
 Capano Andrea
Colurcio Marco
Galluccio Biagio
Esposito Orsino
Iodice Salvatore
Mileto Massimo
Monaco Giuseppe
Petrone Raffaele
Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.