La Cucina di Napoli di Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso, un omaggio a una grande tradizione gastronomica, che si identifica con la sua città.

Condividi su
Share

​ La storia e lo spirito partenopei, raccontati attraverso centinaia di  ricette della  tradizione : LA CUCINA DI NAPOLI, sarà presentato giovedì 28 febbraio -ore 16- alla Biblioteca Nazionale di Napoli dalla giornalista del Corriere del Mezzogiorno  Mirella Armiero, con gli  autori Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso interverranno l’editore Guido Tommasi e Francesco Mercurio, Direttore della Biblioteca Nazionale, che porterà il suo saluto. 
Fresco di Stampa  (dal 7 Febbraio 2019  in tutte le librerie), La Cucina di Napoli di Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso, è il nuovo volume della collana Cucina Regionale di Guido Tommasi Editore, un omaggio a una grande tradizione gastronomica, che si identifica con la sua città. Il libro raccoglie oltre 150 ricette, legate alla cultura di Napoli , ne  illustrano le preparazioni, ma racconta anche  la storia di come una tradizione popolare, ingegno del poco e del niente, si è intrecciata ai percorsi aristocratici della corte borbonica, segnata dall’influsso spagnolo ma soprattutto francese, generando piatti sontuosi come i timballi, i sartù o la pasticceria raffinatissima.
La cucina napoletana è una cucina che si arrangia meglio di qualsiasi altra, ma che in nessun caso si accontenta, perché a Napoli non basta mettere insieme il pranzo con la cena, ma il cibo, come la vita, sono  un boccone di piacere. Semplicità, eccellenza dei prodotti e creatività gioiosa sono gli ingredienti essenziali di ogni piatto. Cucinare la pasta può diventare un esercizio di estro se si celebrano le vongole che sono fujute e si fa dello scammaro di magro un piatto che consola. Oppure un atto d’amore e di pazienza quando si costruiscono attorno alla pasta fastose architetture con crostate, timpani, timballi, lasagne e le si dedicano i grandi sughi di lenta cottura (ragù, genovese, glassa e bolognese). Per non parlare della pizza, un vero e proprio stile di vita a Napoli, che nel volume viene rappresentata con le ricette di quattro esperti maestri pizzaioli. 

Questo libro, però, non si ferma ai cliché più tipici e praticati di Napoli e della sua cucina, ma va oltre e cerca di raccogliere e raccontare la verità della città non solo con le ricette ma anche attraverso la fotografia attenta e poetica dei suoi mercati rionali, dei suoi angoli più suggestivi, della sua gente e della sua arte. Si recupera così anche la cultura di una tradizione d i napoletani  fatta di sapiente capacità di combinare una dieta differenziata. mangiatori di foglie assai prima che mangiatori di maccheroni con piatti come la minestra maritata o la scarola ‘mbuttunata, fino ad arrivare a ‘o ddoce, una sezione che celebra la pasticceria partenopea e i suoi dolci diventati famosi in tutto il mondo.

LA CUCINA DI NAPOLI di Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso | Fotografie di Maurizio Maurizi
Guido Tommasi Editore | Collana Cucina Regionale, cartonato con illustrazioni a colori, 264 pag., € 25

GLI AUTORI
Maria Teresa Di Marco è nata a Venezia un po’ per caso, ma ha consolidate origini sicule ed è cresciuta in Trentino. Ha un dottorato in cinema e media e si è occupata di etnografia del quotidiano, senza però mai dimenticare di condire la vita propria e quella degli altri con la cucina. Nel 2008 il cibo prende il sopravvento e assieme a un’amica (Marie Cécile Ferré) e a un fotografo (Maurizio Maurizi), inizia l’avventura di un blog, La cucina di Calycanthus, da cui molte altre avventure hanno preso il via: una quindicina di libri di cucina e un pendolarismo acrobatico tra Roma, Barcellona e Rovereto.

Lydia Capasso napoletana doc, vive a Milano da dieci anni. È una restauratrice con il pallino del cibo che le piace mangiare, oltre che cucinare e raccontare. Risale al 2008 Tzatziki a Colazione, il blog di ricette che ha aggiornato regolarmente per anni e che ora giace abbandonato. Ha collaborato con Gazza Golosa, con Dispensa e con la guida di Identità Golose. Oggi scrive di gastronomia e cucina per il Corriere della Sera, ha una rubrica di pasticceria su Cook, il mensile del Corriere, ed è al suo quinto libro con Guido Tommasi.

Maurizio Maurizi, fotografo specializzato in cibo e reportage, ha lavorato con riviste del settore e pubblicato un nutrito catalogo di libri fotografici di cucina. Vive a cavallo tra Roma e Barcellona. 

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.