Juventus vs Napoli – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Condividi su
Share

Ospina: Para tutto quello che può, incolpevole sui gol. Voto 6.5

Koulibaly: Perde l’attaccante bianconero sul primo gol. Voto 6-

Albiol: Il più lucido della difesa. Voto 6+

Rui: Tiene in gioco il croato sul secondo gol. Ingenuo quando si fa buttare fuori. Voto 5

Hysaj: Disastroso. Sul pari era clamorosamente in vantaggio, l’intervento che regala il pallone a Cr7 è da brividi. Responsabilità anche sul 3-1. Voto 4

Hamsik: Prova a dare costanza e quantità alla mediana, non sono le sue caratteristiche. Voto 5.5

Allan: Per distacco il migliore del Napoli. Un/terzo del gol e’ suo. Voto 7-

Zielinsky: Il palo e poi il solito giocatore a sprazzi. Voto 6+

Callejon: Contributo prezioso, l’assist del vantaggio è Il Calcio. Spreca il 2-2. Voto 6

Mertens: Solo il gol. Voto 6

Insigne: Non incide, una sola giocata degna del suo talento. Voto 5.5

Subentrati

Milik: Assist per Callejon. Voto 6

Malcuit: Voto 6

Ruiz: Voto 6

Ancelotti: Ottimi i primi 25 minuti, poi il prepotente ritorno dei piemontesi con un immenso CR7 che, anche senza segnare, trascina i suoi.

L’espulsione, nel momento di massima intensità, frena le velleità degli azzurri che, pur in inferiorità numerica, vanno ad un passo dal 2-2 con Callejon, prima di capitolare definitivamente.

Arbitro: La distribuzione dei gialli (Chiellini, Ronaldo, l’intervento da ‘arancione’ di Sandro su Albiol, per citare i più evidenti) e’ semplicemente a senso unico, alla lunga è un aspetto che incide.
Ridicoli i 5 minuti di recupero per una partita chiusa. Voto 4.5

Juventus: Rosa spaventosa (CR7 sposta troppo gli equilibri), probabilmente la migliore degli ultimi 8 anni.  Candidata a vincere tutto, Champions inclusa.
E se la fortuna (vedi l’esito diverso dei due pali di giornata) è elemento cieco, le direzioni arbitrali dovrebbero avere minore superficialità (cit. …) e maggiore imparzialità.
Avrebbero vinto  ugualmente, eppur è sacrosanto un minimo di scoramento di fronte ad un arbitro pessimo e scientifico.

PS: Telecronaca Sky (ascoltata per 30 minuti, prima di silenziare giornalista e commentatore) da patetica love-story: che CR7 sia un fenomeno, il migliore (insieme a Messi) dell’ultimo decennio pallonaro, non lo scopriamo certamente ora, ma esordire con “Cristiano Ronaldo ha propiziato con un tacco il 2-0 di Mandzukic vs la Lazio” offende una categoria e ancor più l’intelligenza umana.

PS2: 3/22. È il numero di italiani presenti in campo nel match tra la prima e la seconda(terza) forza degli ultimi anni di A. Una serie A che si appresta, a fine settembre, ad incoronare la stessa squadra per l’ottavo anno consecutivo. C’era una volta il campionato più bello del mondo. Vabbè, c’è Ronaldo…

PS3: Pensiamo a noi e solo a noi. Bravo Ancelotti nella conferenza post-gara, quando parla di distacco colmabile. Tra noi però possiamo dirlo: questa squadra deve tenere lontano chi la insegue,  confermare il secondo posto e migliorare il dato/rendimento complessivo della stagione. Gettare nuove basi per l’immediato futuro, magari alzando un trofeo.

Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!