Napoli vs Palermo – Giudizi e voti di Pasquale Lucchese

Condividi su
Share

Reina: Incolpevole sul gol, poi ordinaria amministrazione. Voto 6
Albiol – Maksimovic: Qualche sbaglio in appoggio, quel gol andava evitato. Voto 5.5 – 5.5
Ghoulam – Hysaj: Non un solo cross indovinato, l’albanese ha due occasioni che potrebbe sfruttare meglio. Voto 5 – 5.5
Jorginho: Tanti errori nel primo tempo, pessimo nella ripresa. Voto 5
Allan: Solo confusione. Voto 5
Hamsik: Prova a prendersi la squadra sulle spalle, nel secondo tempo il solo a far girare il pallone. Voto 5.5
Mertens: Il gol in condominio con il portiere ospite e poi non una sola giocata riuscita. Voto 5.5
Callejon: Spreca dopo pochi minuti la rete del pari, meno incisivo e più stanco del solito. Voto 5
Insigne: Nel finale ha il pallone per salvare una serata negativa personale e della squadra. Voto 5
Subentrati:
Zielinsky: Poteva giocare titolare. Voto 5.5
Pavoletti: Diamogli tempo, ma le prime tre apparizioni sono insufficienti. Voto 5
Sarri: Avevamo sul piatto d’argento un’occasione gigantesca e l’abbiamo sciupata. Non c’è portiere rosanero o giornata storta di qualcuno che tenga, stasera dovevi letteralmente divorare l’avversario e vincere.
Napoli lento e poco fluido, manca la capacità di cambiare pelle, pecchiamo in mentalità e probabilmente sottovalutiamo l’avversario.
Ogni qualvolta che hai la ‘prova del nove’, fallisci miseramente l’approccio psicologico, avessimo giocato alle 15 o anticipato al sabato, parleremmo magari di tutt’altra partita.
L’amarezza è enorme, avremmo raggiunto la Roma e tenuto l’Inter a 5 punti, due avversarie che incontreremo entrambe in trasferta. (Della presunta ‘pressione’ alla Juve non faccio cenno, il divario mentale più che tecnico è ancora abissale).
Pescara alla prima, Sassuolo, Lazio e Palermo: otto punti che come aghi entrano nella pelle e ti fanno sanguinare; cicatrizzi e assorbi il dolore ma il rammarico, la rabbia, la delusione non sfumano, restano per rammentarti quanto tu sia eternamente incompiuto…
Arbitro: Amministra senza problemi la gara, pur consentendo ai siciliani eccessive perdite di tempo. Voto 5.5
Palermo: Tornerà in cadetteria, Zamparini questa volta sembra riuscire nel suo intento.
Pasquale Lucchese

Nato 34 anni fa a Napoli, da sempre residente a Casoria. Laureato in Storia alla Federico II, militante politico, impegnato nel mondo dell'associazionismo e del volontariato. Oltre alla storia, e alla politica, l'altra passione è il calcio, in particolare il Napoli. Il colore preferito è, ovviamente, l'Azzurro!