Sold out per Ennio Morricone. Raddoppia il 13 luglio alla Reggia di Caserta

738
di Caterina Piscitelli
Quattromila e duecento biglietti andati venduti in pochissimi giorni, gli ultimi 250 recuperati dalla Scabec, organizzatrice per la Regione Campania dell’evento, con l’ampliamento della platea addirittura esauriti in 17 minuti. Il primo appuntamento di Un’Estate da Re, la grande Musica alla Reggia di Caserta –   la rassegna voluta e finanziata dalla Regione Campania per la valorizzazione del sito vanvitelliano – è andato subito in sold out, lasciando senza biglietto i tantissimi fan del Maestro Morricone, compositore amatissimo delle colonne sonore più belle del cinema mondiale.
Una vera e propria festa che ha visto mobilitata tutta la città, a cominciare dall’impulso forte e convinto del Direttore della Reggia Mauro Felicori e dall’entusiasmo della Camera di Commercio, del sindaco Marino e dell’Amministrazione comunale per cercare di avere una seconda possibilità e che ha convinto la Regione a raddoppiare l’appuntamento. Il Maestro Morricone ha concesso un secondo concerto il 13 luglio, stesso cast e stesso repertorio. 
I biglietti per giovedì 13 luglio sono sempre in vendita attraverso il Teatro di San Carlo di Napoli (online / telefono / botteghino) che è l’unica vendita autorizzata.  I biglietti vanno da un massimo di 100 euro (poltronissima) a 40 euro.
Si sconsiglia di acquistare i biglietti con prezzi maggiorati presso rivendite non autorizzate.
Tutte le info su www.unestatedare.it
Mariateresa Belardo

Al Domenicale con entusiasmo da più di un anno, dopo il banco di prova con Paralleloquarantuno. Giornalista per passione, scrive di tutto quello che la entusiasma, predilegendo i temi dell’ambiente e della cultura. Classe ’71,buddista, due figli, nel tempo libero cucina e gioca a burraco. Se dovesse descriversi con una sola parola, sceglierebbe “entusiasmo”, anche se si definisce un’anima in pena. Scrivere le è indispensabile: si firma #lapennallarrabbiata, e questo è il suo modo per denunciare ingiustizie e dare voce ai sentimenti che vive, come tutto quello che la riguarda, con un coinvolgimento totale.