CHI NON GIOCA HA GIA’ PERSO

Condividi su
Share

Tutto pronto a Succivo per la III edizione della gara podistica “Giuseppe Santoro” che si terrà sabato 18 luglio. La manifestazione, inserita nell’ambito delle attività del Festival dello sport, è stata presentata ieri pomeriggio dagli organizzatori e dai presidenti delle Associazioni “Homo Novus” e “La giovane voce” che da anni dedicano il proprio tempo alla realizzazione di un evento diventato ormai tradizione in tutto il territorio atellano.

“CHI GIOCA PUO’ PERDERE, CHI NON GIOCA HA GIA’ PERSO”, lo slogan di quest’anno, accompagna il nuovo video di presentazione della manifestazione realizzato per l’occasione da Angelo Cretella (regista della pluripremiata Blow Up).

Emblematica, per un calendario ricco di eventi sportivi e culturali all’insegna della passione che anima organizzatori e partecipanti, la scelta di devolvere il ricavato delle attività al progetto “La casa di Alice” dell’associazione Carmine Gallo, i cui volontari assistono i piccoli pazienti del reparto oncologico dell’ospedale Paosillipon di Napoli.

Unica nota stonata, con un iter ancora tutto da definirsi (confidando nel “buon cuore” degli amministratori succivesi), la richiesta di circa 1.500 euro per l’occupazione dell’area destinata al torneo di calcetto brasiliano, che ha meravigliato tutti per la sua inopportunità. Il Festival dello sport, giunto quest’anno alla sua diciottesima edizione, rappresenta un momento di aggregazione e di svago per i cittadini succivesi e non, e persegue indiscutibilmente un fine socialmente utile, permettendo di riscoprire e coltivare valori inestimabili quali la passione per lo sport e per il territorio. Inoltre, la scelta di devolvere il ricavato delle attività in beneficenza è sicuramente encomiabile e il contributo, decurtato della somma richiesta dal Comune, risulterebbe di molto inferiore.

Salvatore Papa, portavoce della “Homo Novus” ha pertanto lanciato una provocazione agli amministratori di Succivo: “Pagheremo quanto richiestoci, anche se le amministrazioni precedenti hanno sempre concesso lo spazio a titolo gratuito. Ci piacerebbe, però, che la stessa cifra venisse devoluta dal Comune ai bambini del Paosillipon, così da onorare l’impegno preso con l’associazione Carmine Gallo in nostra vece”.

Staremo a vedere.

Intanto, appuntamento a sabato pomeriggio, ai nastri di partenza della gara podistica che attraverserà le strade e i dintorni di Succivo, facendoli bruciare, per una volta ancora, di sana passione.

Mariateresa Belardo

Al Domenicale con entusiasmo da più di un anno, dopo il banco di prova con Paralleloquarantuno. Giornalista per passione, scrive di tutto quello che la entusiasma, predilegendo i temi dell’ambiente e della cultura. Classe ’71,buddista, due figli, nel tempo libero cucina e gioca a burraco. Se dovesse descriversi con una sola parola, sceglierebbe “entusiasmo”, anche se si definisce un’anima in pena. Scrivere le è indispensabile: si firma #lapennallarrabbiata, e questo è il suo modo per denunciare ingiustizie e dare voce ai sentimenti che vive, come tutto quello che la riguarda, con un coinvolgimento totale.