FALDA ACQUIFERA INQUINATA A VILLA DI BRIANO

Condividi su
Share

Sono attualmente in corso, grazie agli uomini del Corpo forestale di Stato, coordinati dal generale Sergio Costa, scavi in un fondo a Villa di Briano.

Il fondo, di proprietà Cantile, si trova a ridosso della s.s. 7 bis, meglio conosciuta come asse di supporto Nola – Villa Literno, ed è stato individuato a seguito delle dichiarazioni di un ex affiliato al clan dei casalesi, il pentito  Francesco Della Corte, accusatore dell’ex sottosegretario Nicola Cosentino e tra i pochi collaboratori a indicare nel dettaglio i luoghi dove il clan avrebbe interrato rifiuti.


Gli agenti della Forestale hanno per ora effettuato scavi profondi circa 12 metri, ritrovando, già a contatto con la falda acquifera, materiali  inerti, amianto e fanghi industriali sepolti da almeno quindici anni.

Sul posto anche i tecnici dell’Arpac che hanno effettuato prelievi e campionamenti per determinare il grado di inquinamento della falda.

In corso di verifica, nonostante il numero di uomini a disposizione del generale Costa non sia sufficiente alla mole di controlli necessari, le dichiarazioni di altri pentiti, secondo le quali i siti inquinati nella zona sarebbero oltre cinquanta.

Il Domenicale News

Il "Domenicale News" fondato e diretto da Pasquale D'Anna nel 2011, nasce dall'idea e dai bisogni di un gruppo di persone che attraverso il giornale e l'Associazione culturale Kasauri, editrice dello stesso, concretizzano la voglia e l'aspirazione di un desiderio di informazione libera, indipendente e generalista. Resta immutata la volontà di rivolgerci ad un pubblico che dalle idee è incuriosito perchè "Il Domenicale" è soprattutto frutto di una idea.