I buoni propositi…

Condividi su
Share

Tutti abbiamo  affrontato il pensiero di iniziare un anno nuovo con buoni propositi, chi prima chi dopo, tutti partiamo dall’idea che ogni nuovo inizio prevede un cambiamento. Dalla dieta, alla palestra, dal nuovo look al nuovo partner, tutti siamo investiti dall’entusiasmo di dare una svolta ad una situazione, ad una realtà che ci piace poco o non ci piace affatto. Quanti lunedì rinviati per l’inizio della dieta. Quante festività fatte passare prima di lasciare il lui o la lei che non amiamo più: da pasqua a Natale un continuo rinviare per vedere se cambia qualcosa. Quanti step lasciati passare prima di cambiare situazione lavorativa, col pensiero che prima o poi una svolta avviene.

Le situazioni non cambiano o cambiano poco o cambiano, ma non come si vorrebbe. I buoni propositi vanno bene, danno energia, aprono la strada alla speranza, rinnovano il pensiero, ma occorre che ci sia volontà, determinazione e consapevolezza. Iniziare la dieta lunedì e terminarla martedì non ha molto senso. Iscriversi in palestra il primo gennaio e ritrovarsi a giugno ad aver fatto solo  tre lezioni di Rumba e due di Fit- boxe fatte…e non è davvero un gran lavoro aerobico. Rinviare la svolta affettiva, trattenersi dal vivere e privarsi di liberare le emozioni …è praticamente tempo perso. Si, bello a dirsi, ma nella realtà è tutto così difficile: la volontà e la determinazione non si comprano, purtroppo!  Esse si alimentano dell’oggi e del domani, si costruiscono col tempo e la pazienza. Che importa se alcune volte non abbiamo più la forza di combattere per quello in cui crediamo?

La stanchezza viene, e’ plausibile ed umano…profondamente umano. Riprendere le fila dei buoni propositi anche dopo un cedimento, una battuta di arresto, una retrocessione si può fare, si deve fare.
…Ed allora il buon proposito del 2016  deve essere quello di cercare di mantenere in equilibrio i buoni propositi, di barcamenarsi tra un po’ mi “scoccio” ed un  “ce la faccio”.Cedere e riprendersi senza abbandonare completamente, perché, poi, il segreto di questa vita è quello di cercare di raggiungere il cielo tra una giornata di pioggia ed una di sole.

Buon anno a tutti!

Angela Cascella

Interessata alla Letteratura e con una forte passione per la scrittura, Angela si è laureata dapprima in Lettere Moderne e poi in Giornalismo. Non appena ha iniziato a lavorare, a 21 anni, è stata organizzatrice di eventi; poi ha lavorato nei Beni Culturali presso i maggiori musei campani; da 16 anni è Docente di ruolo. Ha sempre inseguito il suo sogno di scrivere. Si è cimentata in racconti, poesie, scritti diaristici, scritti personali; ha collaborato alla stesura di tesi e testi letterari. Ha pubblicato svariate poesie con la casa editrice Pagine. E' stata curatrice letteraria di due libri:” lI lato oscuro dell’Amore”(Storie di Stalking) e “Usi e costumi della Costiera Amalfitana” . Ama il sole ed il mare. Ama il teatro ed il cinema. Ama cantare. Ama viaggiare, anche con la mente. Soprattutto...Ama Amare.