Casoria …panico all’ufficio postale.

Condividi su
Share

Ennesima rapina ai danni dell’ufficio postale di Via Ludovico Ariosto. Sono circa le 12.00 quando due persone, una a volto scoperto ed un’altra con un casco, entrano nei locali dell’ufficio e con voce calma esclamano: “ Non preoccupatevi non vi facciamo niente”. Il resto è cronaca comune. All’interno panico tra i presenti ( tra i quali molte persone anziane) ed il malore di un dipendente che è stato portato via in ambulanza.


Sul posto i carabinieri della compagnia di Casoria. All’esterno dell’ufficio postale le telecamere di sorveglianza risultano manomesse ed una è addirittura “sparita”. Caso o premeditazione ? 
Si ripropone il tema sicurezza nella Nostra cittadina, rapina a parte (che non può essere prevedibile) non è possibile attendere i soccorsi sanitari,che per giunta sono arrivati dal lato sbagliato, oltre 30 minuti. Casoria ha sempre avuto il problema di dover attendere ambulanze provenienti dai paesi confinanti ed risaputo che per determinate patologie il tempo di attivazione dei soccorsi può essere di vitale importanza. Mi viene da pensare: c’è qualcuno a cui interessa ciò o siamo solo dei numeri? Io non so di chi sia la responsabilità di ciò ma nessuno di Noi fa nulla se non lamentarsi quando i soccorsi arrivano tardi o, a volte, troppo tardi !

Gilda Longhi

Classe ’85, una laurea specialistica in Economia e gestione delle imprese nel cassetto e un tesserino da giornalista pubblicista nel portafogli. Permalosa e testarda, non perde occasione per “fare polemica” ed è definita dai suoi amici come una “presenza che si fa sentire, una che pensa una cosa e ne fa cento”. Cattolica, appassionata di musica e libri, adora stare in mezzo alla gente. Si è avvicinata al giornalismo nel 2008 quasi per caso e da allora non lo ha più lasciato: scriverebbe sempre (se solo glielo lasciassero fare!). Ha una insana passione per la politica e per il territorio in cui vive.